Forte di Gavi “Ad Occhi Chiusi”

13
Giu

“AD OCCHI CHIUSI”, mostra di sculture di Nino Ventura
dal 30 giugno al 29 settembre 2018

Il Forte di Gavi e gli Amici del Forte di Gavi organizzano una mostra di arte contemporanea con le opere di Nino Ventura per valorizzare il Forte e promuovere i luoghi ed i soggetti legati alla realtà territoriale attraverso la formula “arte, cultura, turismo ed enogastronomia”.

L’abilità tecnica di Nino Ventura, la sua conoscenza della terracotta e del bronzo, l’attenzione ai dettagli, sono sorprendenti. Non sono orgoglio di bellezza queste opere, ma scintille di visione che viaggiano sui binari del ribaltamento delle convenzioni, della dissoluzione del linguaggio, del grottesco come riflessione.

Nino Ventura crea neologismi visivi e anziché contrarre le vocali, lega il cosmo dell’inventiva con l’universo della logica. È la crasi come visione e non come esercizio semantico, quella di cui è capace solo l’artista.

Presentazione mostra e invito stampa:
Venerdi 15 giugno 2018 – 0re 11 – Androne di Palazzo Ghilini
Provincia di Alessandria, Piazza Libertà n.17, 15121 Alessandria

 – Scarica invito stampa in formato PDF clicca qui
 – Scarica la Cartella stampa in formato PDF, clicca qui

Rassegna stampa
– Scarica la Rassegna stampa in formato ZIP, clicca qui

INFO:
Per visite guidate alla mostra (e al territorio) per gruppi organizzati inviare una mail con i propri recapiti a: info@fortedigavi.it
Per acquistare i cataloghi della mostra scrivere a: info@fortedigavi

Forte di Gavi
Clicca qui per conoscere gli orari di apertura


Galleria Fotografica

 

NINO VENTURA

Nino Ventura è nato ad Acireale (CT) il 2 gennaio del 1959, vive e lavora a Chivasso (TO).
La sua attività artistica, dal 1979 a oggi, si è sviluppata attraverso l’utilizzo di mezzi espressivi diversi: teatro, cinema, televisione e scultura. Nel 1988 scrive e dirige il video Malati, selezionato per l’Italia, al XXXIX Internationale Filmfestspiele – Video Fest 1989 di Berlino.

Dal 1991 sviluppa un lavoro di ricerca sulle molteplici possibilità interpretative di un’unica forma che lo porta nel campo delle arti plastiche e della scultura. Nel 1998 vince la XIII edizione del Premio Italia per le Arti Visive – sezione scultura. A partire dal 1994 le sue opere sono state esposte in diverse città – tra cui Torino, Milano, Nizza, 
New York, Firenze, San Francisco, Saragozza, Barcellona, Montecarlo, Roma, Parigi, Bilbao, 
Madrid e Gant – e sono presenti in diverse collezioni pubbliche e private.

Nel 2002 la sua opera “Angeli- Evoluzione della Specie”, una serie di dodici grandi sculture in terracotta (oltre 2 m di altezza), è entrata a far parte della collezione del Museo de los Angeles – Arte Contemporanea di Lucia Bosè a Turegano – Segovia (Spagna). Nel 2006 il Centro culturale “Tomás y Valiente” di Fuenlabrada (Madrid) ospita la sua mostra “Pressioni”, in parallelo con quella dedicata a Joan Miró: “Las maravillas”. Sempre nel 2006 realizza tre grandi Arcangeli in terracotta e bronzo, Gabriele, Raffaele e Michele, che vengono esposti a Castel Sant’Angelo a Roma, nell’ambito del progetto “Angeli e Angeli”. Tra il 2009 e il 2010 realizza a Fuenlabrada (Madrid) l’opera Liquidas convergencias, una fontana monumentale di 28 m con diciotto pesci in bronzo e settantadue piastre in vetrofusione (catalogo Umberto Allemandi editore). Nell’aprile del 2011 è invitato dal direttore del Padiglione Italia, Vittorio Sgarbi, a partecipare alla LIV Biennale di Venezia – Padiglione Piemonte. Nel 2012 realizza, in vetrofusione, per i Club nautici di Ravenna, Cattolica e Ancona, il Trofeo Adriatic International Sportfishing Tournament.
Nel 2014 la Città di Castellamonte (TO) gli conferisce la cittadinanza onoraria per i meriti artistici, dopo Umberto Mastroianni e Arnaldo Pomodoro. Partecipa con mostre personali, su segnalazione della Fyr Navan Global Group Firenze – Shanghai, al progetto Artour_o – Il Must che si svolge a Merida (Spagna) nel 2014, a Firenze e a Praga nel 2015. Nel 2016 il Lions Club Savona Torretta gli affida la XXXIII edizione del “Piatto dell’Estate”, dopo Lele Luzzati, Ernesto Treccani, Enrico Bay, Carlos Carlè, Sandro Lorenzini e Ugo Nespolo.

 

 


Credits

FORTE DI GAVI
AD OCCHI CHIUSI
NINO VENTURA
Sculture 2002 – 2018
30 giugno – 29 settembre 2018
A cura di Annamaria Aimone
in colllaborazione con
l’Associazione Amici del Forte di Gavi
Coordinamento Antonella Pinna